LE MIGLIORI SPIAGGE IN YUCATAN E QUINTANA ROO

Playa delfines cancun best beaches yucatan
()

La penisola dello Yucatan in Messico è una delle mete più iconiche in America del Nord. Oltre che per i templi e le rovine Maya, su tutti la piramide di Chichen Itza, la zona è famosa per le sue lunghe spiagge sabbiose e il meraviglioso mare caraibico della Riviera Maya.

Per essere precisi con Yucatán si intende sia la grande penisola che lo stato omonimo. Occorre specificare che la penisola dello Yucatan comprende 3 stati messicani: Quintana Roo ad est, Yucatan a nord, e Campeche ad ovest. Fa parte della penisola anche la nazione indipendente del Belize a sud-est.

Lo Yucatan è molto vasto, centinaia di chilometri quadrati di foreste coprono l’entroterra. Qui la civiltà Maya ha costruito fortezze, templi, città, e vissuto per 2.000 anni. Servono ad esempio 4 ore di strada per viaggiare da Tulum, Quintana Roo, fino alla capitale culturale dello Yucatán, Mérida.


DOVE STARE IN YUCATÁN?

Anche per questo motivo la maggior parte dei turisti si limita alla costa est nello stato di Quintana Roo. In questo stato sorgono le popolari destinazioni di mare come Cancun, Tulum e Playa del Carmen. Dai centri urbani è possibile fare tour giornalieri nel resto dello Yucatán, in primis l’escursione alla piramide Maya di Chichén Itzá.

Se invece volete organizzare un viaggio completo in tutta la penisola, per includere altre rovine Maya, i Pueblo Magicos e i cenotes nell’interno, trovate tutti i dettagli nel nostro itinerario di viaggio in Yucatan.

Playa del Carmen best beaches
Playa del Carmen, Yucatan


HOTEL – DOVE STARE A CANCUN

Cancun è la capitale turistica di Quintana Roo. Si tratta di una città creata su misura per attirare il turismo internazionale, in particolare dai vicini Stati Uniti. Un volo dalla Florida impiega 3-4 ore per raggiungere la penisola di Yucatán. Ci sono moltissimi hotel e resort di lusso, alcuni all-inclusive, ma anche opzioni meno esose, ecco alcuni esempi.


HOTEL – DOVE STARE A PLAYA DEL CARMEN

Playa del Carmen è una località meno festaiola rispetto a Cancun, ma offre altrettanti servizi per i visitatori. Dista circa un’ora di strada dall’aeroporto, ed ha una lunga spiaggia con zone pedonali, bar e ristoranti a due passi dal mare. Spostandosi alcune vie nell’interno si trovano sistemazioni con prezzi più moderati, fra cui molti appartamenti.


HOTEL – DOVE STARE A TULUM

La terza meta di mare più nota in Yucatan è Tulum. Si tratta di una destinazione di lusso e chic, dove sorgono resort e hotel decorati negli stili più svariati. Dal 2024 è attivo il nuovo aeroporto internazionale di Tulum per rendere la zona più comoda da raggiungere, dato che dista quasi due ore da Cancun. I prezzi in media qui sono più alti rispetto a Playa del Carmen.

  • Maya Tulum: uno dei resort di lusso nella zona hotelera della Riviera Maya
  • Motto by Hilton: è un’ottima alternativa nell’interno di Tulum


SPIAGGE BIANCHE E MARE CRISTALLINO

Partiamo dal presupposto che tendenzialmente quasi tutte le spiagge in Yucatan sono molto belle, e la maggior parte sono libere. Alcune hanno la sabbia particolarmente bianca e l’acqua del mare davvero turchese come da cartolina.
A seconda però delle vostre preferenze, potreste voler scegliere una zona con spiagge libere, una con resort, oppure una delle vicine isole.

Bisogna anche considerare le stagioni, perchè non di rado è possibile trovare residui di sargassi e alghe che si accumulano sul bagnasciuga. La stagione dei sargassi intorno a Cancun va in genere da aprile a ottobre, ma la quantità di alghe può sempre variare a seconda del meteo e delle correnti. Solitamente nelle spiagge più turistiche i mucchi di sargassi vengono raccolti e rimossi al mattino.

Le spiagge dei resort sono più curate e attrezzate, mentre le spiagge libere possono essere molto affollate. Viaggiando nel mese di ottobre, abbiamo trovato tanta gente in spiaggia, sia turisti che residenti, e in linea di massima le spiagge sono pulite e c’è rispetto per l’ambiente. Si trovano sempre bagni e docce all’ingresso delle spiagge principali, gratuiti o utilizzabili per pochi pesos.

chacmool beach cancun spiagge yucatan
Il Mar dei Caraibi a Cancun, Quintana Roo


COME RAGGIUNGERE LE SPIAGGE IN YUCATAN

Come accennato in precedenza, le distanze sono considerevoli fra una località e l’altra. A meno che non stiate fermi in un hotel o resort fronte-spiaggia, bisogna fare alcuni chilometri per andare nelle varie spiagge. È possibile spostarsi nei seguenti modi:

  • con gli autobus di linea come ADO, ETN o Primera Plus. Il viaggio di 1h15m da Cancun o dall’aeroporto a Playa del Carmen costa sui 10€;
  • con i collectivos, i minibus usati dai locali per spostarsi in maniera economica, ma meno comoda;
  • in taxi o app come Uber o Didi;
  • a piedi o in bicicletta: una volta raggiunto il centro città, muovetevi a piedi o in bici. Soprattutto Playa del Carmen ha marciapiedi spaziosi, mentre a Cancun può servire una bicicletta.
  • con autista e trasporto privato, prenotabile in loco o online;
  • in auto a noleggio: nonostante ci siano compagnie internazionali e locali da cui affittare un’auto, occorre fare molta attenzione alle tasse nascoste e ai depositi richiesti, spesso troppo alti. Potrebbe servirvi la Patente Internazionale per alcuni noleggi; consigliamo di cercare noleggio in loco per parlare faccia a faccia delle tariffe finali, invece di pagare un deposito non cancellabile online con compagnie dubbie.
  • con un tour organizzato, che può combinare la visita a una rovina Maya con una spiaggia o cenote in zona, come ad esempio questo tour alle rovine Tulum e a due cenotes.


PATENTE INTERNAZIONALE E ASSICURAZIONE

Consigliamo di richiedere la Patente Internazionale online se avete in programma di guidare un veicolo all’estero. La International Drivers Association offre un servizio online con cui richiedere la patente in versione digitale+cartacea anche se siete già in viaggio, accettata in oltre 150 paesi.
Maggiori dettagli sul sito ufficiale.

Non dimenticate di stipulare un’affidabile assicurazione di viaggio. Suggeriamo due opzioni da confrontare: Fate un preventivo con Worldnomads qui, e ottenete fino a 20% di sconto con A Million Travels sull’Assicurazione di viaggio Heymondo qui.


SPIAGGE NELLA PENISOLA DELLO YUCATAN

Veniamo ora alle zone chiave in cui trovare le migliori spiagge in Yucatan e Quintana Roo.

TABELLA DEI CONTENUTI:


SPIAGGE A PLAYA DEL CARMEN

Playa del Carmen è il nome sia della nota località della Riviera Maya che della sua spiaggia principale. Si tratta di una spiaggia lunga quasi tre chilometri su cui si affacciano hotel, resort, bar e ristoranti. Perfetta per giornate da lettino e ombrellone, e vita notturna alla sera, ma può facilmente essere affollata. Da qui partono i traghetti per Cozumel. Anche per questo il mare qui è bello ma non perfetto, motivo per cui vi suggeriamo altre due spiagge in zona a Playa del Carmen.

Poco più a nord c’è Playa Punta Esmeralda, raggiungibile in circa 10 minuti di strada. A Punta Esmeralda l’acqua è molto tranquilla, ed è anche possibile visitare il piccolo Cenotito nell’interno. Questa spiaggia è gratuita e popolare fra i locali.


PLAYA XCALACOCO

Anche la vicina Playa Xcalacoco è un’ottima opzione a Playa del Carmen. Qui alcune barriere artificiali rendono il mare piatto e perfetto per sguazzare nell’acqua che arriva al ginocchio. Accesso gratuito e bagni utilizzabili per 5-10 pesos (0.50€ cent).

In generale Playa del Carmen è una località a misura d’uomo che permette di spostarsi bene a piedi o in bicicletta sulla passeggiata lungomare chiamata Quinta Avenida. La consigliamo anche a famiglie o a chi preferisce evitare le strade per gli spostamenti quotidiani. Noi siamo stati una settimana al Sofia Boutique Condos e poi al Kaab At The Park, ottimi condomini con stanze moderne e piscina sul tetto, sui 50€ a notte in bassa stagione a ottobre.

  • yucatan beaches playa del carmen
  • playa del carmen migliori spiagge yucatan
  • xcalacoco beach playa del carmen
  • quintana roo best beaches yucatan



COZUMEL

San Miguel de Cozumel è una delle isole più famose in assoluto in Messico. Essa si trova proprio di fronte a Playa del Carmen, a circa 35 minuti di traghetto. Intorno a Cozumel si trova la seconda barriera corallina più estesa al mondo, dopo quella in Australia. Data la popolarità, il prezzo del traghetto non è economico, il biglietto costa sui 30$ andata+ritorno (info traghetto per Cozumel qui).

L’isola è perfetta per un’escursione giornaliera, ma è anche possibile fermarsi per più giorni. I classici giri in barca, che potete prenotare in loco o online per 40-60€ a seconda della stagione (info e prezzi tour a Cozumel qui), portano nelle zone più belle intorno all’isola.

Su tutte, la spiaggia più spettacolare è Playa El Cielo, dove scendendo dalla barca potrete letteralmente passeggiare nell’acqua trasparente, con tanto di tartarughe marine e mante che vi passano accanto. Insieme alle vicine Playa Palancar e Playa El Cielito, dove si vedono le stelle marine sul basso fondale, la gita a Cozumel è stata strepitosa e vale il prezzo del traghetto e del tour. Questo è il tour a Playa El Cielo, Cozumel che abbiamo fatto noi.

Ci sono anche altre spiagge a Cozumel che abbiamo raggiunto in motorino sul lato opposto dell’isola, come la bella Playa Chen Rio o Playa Punta Morena, ma il colore dell’acqua non regge il confronto con la incredibile Playa El Cielo.

  • Spiagge Yucatan El Cielo Playa Cozumel
  • el cielo cozumel star fish
  • migliori spiagge messico cozumel
  • cozumel chen rio beach quintana roo



SPIAGGE A TULUM

Scendiamo verso sud e raggiungiamo Tulum, località rinomata lungo la Riviera Maya.
Questa zona a volte è frutto di dibattito, nel senso che alcuni la amano incondizionatamente, mentre altri la trovano inflazionata.

Si capisce che negli anni Tulum è diventata prevalentemente una meta per foto in stile Instagram e social media, ovvero uno di quei luoghi di cui tutti parlano e postano online, ma che può deludere chi di conseguenza si crea aspettative alte.

Tulum è composta da una cittadina nell’interno, e una stretta striscia di resort e ristoranti lungo la Riviera Maya. In più il Parque Nacional Tulum che comprende alcune rovine Maya, si affaccia in maniera scenografica sul bellissimo mare caraibico. La Tulum “strip” offre hotel curati, spot fotografici dove si formano code per un selfie, e ristoranti di cucina internazionale.

A nostro avviso l’area lungomare è troppo costosa, ancora più cara di Cancun, ed è rivolta principalmente ai turisti americani (di nuovo) e “da resort”. Senza dubbio i ristoranti e alberghi con vista mare sono molto attraenti, la spiaggia è curata e attrezzata con tutti i comfort. Ma l’idea di pagare 18€ per 3 tacos non ci ha convinto a fermarci più di tanto…

Le belle spiagge con sedie e ombrelloni sono accessibili via consumazione nei resort della Zona Hotelera, con prezzi all’americana. Poco più su si trovano invece Playa Paraiso e Playa Santa Fe, spiagge non lontane dalle rovine Maya di Tulum, ideali per un bagno nel Mar dei Caraibi sotto il caldo sole messicano.


PLAYA RUINAS

Infine la spiaggia più frequentata è Playa Ruinas, proprio sotto le rovine Maya. Come potete immaginare la spiaggia diventa molto affollata durante il giorno, e lo spazio è abbastanza ridotto a ridosso degli alti scogli subito sotto le rovine.

Ci sentiamo dunque di consigliare Tulum a chi può e vuole passare una vacanza da sogno in resort, o un giorno di completo relax in spiaggia, ma non a chi ha un budget limitato durante un viaggio in Messico.

In alternativa, venirci in giornata può essere una buona idea, soprattutto combinando la visita alle rovine Maya con un paio d’ore a Playa Ruinas o Playa Paraiso (info tour a Tulum qui). Meglio visitarla al mattino presto per evitare le folle intorno al Parque Nacional Tulum. Per dormire e mangiare a prezzi meno alti bisogna spostarsi nel centro città, ad una manciata di chilometri dalla costa, e muoversi in taxi o bicicletta.


PLAYA AKUMAL

Playa Akumal si trova fra le città di Playa del Carmen e Tulum, a circa 30 minuti di auto da entrambe. La spiaggia di Akumal è nota per essere uno dei posti migliori per vedere le tartarughe marine in Messico.

L’ingresso è a pagamento, dovrete scegliere fra due tipi di biglietto a seconda che veniate qui per vedere le tartarughe (e pagare l’accesso alla zona bio-marina), o solamente per stare in spiaggia.

Noterete nell’acqua delle zone recintate dove si può accedere solo con le guide locali, in quanto sono abitate dalle testuggini. Se non le avete viste a Cozumel, potete venire qui per nuotare con le tartarughe a Playa Akumal. Considerate che il biglietto nel 2023 costava 400 MXN (22€) per la guida e l’accesso alla riserva, più il costo per la spiaggia. Altrimenti potete semplicemente stare nella bella spiaggia (120 MXN, 7€), e volendo nuotare vicino alla zona recintata e sperare di vedere ugualmente le tartarughe.


RISERVA DELLE TARTARUGHE MARINE

Nel complesso Playa Akumal è molto carina. L’ingresso a pagamento garantisce la pulizia e il mantenimento della zona bio-marina per le tartarughe. Senza la presenza della riserva, le tartarughe erano a rischio, mentre oggi l’accesso è limitato ad un numero massimo di visitatori. Le reti servono per proteggere le tartarughe dalle barche e dall’uomo, esse non vivono in cattività ad Akumal.

Qui è possibile fare anche qualsiasi attività come snorkeling e stand up paddle, ci sono bar e ristoranti e la spiaggia e sorvegliata. Quindi è un’ottima meta sia per adulti che per bambini per passare una giornata intera in spiaggia nella penisola dello Yucatán.

Se vi serve il trasporto per andare a Akumal, considerate questo tour per fare snorkeling con le tartarughe marine, che include trasferimenti, attrezzatura e biglietti d’ingresso.

Come capitato a noi, dovrete mettervi presto il cuore in pace quando sarete nello stato di Quintana Roo. I prezzi qui sono gonfiati a causa del turismo di massa soprattutto americano, addirittura le mance del 15-18% sono pretese e contribuiranno al conto salato nelle zone più turistiche!

Nel nostro itinerario di viaggio in Messico parliamo anche di come trovare ristoranti e attività locali per spendere meno durante il vostro viaggio in America del Nord.

  • akumal beach riviera maya
  • playa akumal riviera maya



SPIAGGE A CANCUN

Veniamo ora a Cancun, la città più conosciuta in Yucatan, destinazione n.1 per il turismo di massa nella regione. Questa nomea inizialmente ci ha tenuto lontano da Cancun, da cui siamo fuggiti appena atterrati all’aeroporto.

Abbiamo preferito dedicare più tempo ad esplorare i dintorni di Playa del Carmen e l’interno della penisola. Ma non potevamo lasciare lo Yucatan senza vedere Cancun, e alla fine ne siamo rimasti positivamente sorpresi.

Anche qui occorre venirci con le aspettative giuste, nel senso che dovete sapere che troverete hotel e grattacieli fronte-spiaggia, centri commerciali, l’Hard Rock Café e i McDonald’s, le discoteche, e tutto ciò che rende una destinazione attraente al turismo di massa, e che rende Cancun la città meno messicana in assoluto in Yucatan.

Ci sono cose da fare per gente di tutte le età a Cancun, ma si tratta prevalentemente di una meta per giovani in cerca di festa e divertimento nei locali frequentati dai DJ e dai VIPs più famosi al mondo.

Detto questo, ci siamo venuti in giornata per vedere le migliori spiagge, ed esse sono andate oltre le nostre aspettative per i colori meravigliosi e le viste da cartolina.

La prima spiaggia in cui ci siamo fermati è stata Playa Delfines. Questa è una lunghissima spiaggia pubblica dove stendersi con il proprio telo mare o affittare un ombrellone per 5-10$.
La vista dall’alto è particolarmente bella. Da sopra si possono anche fare le classiche foto ricordo con la scritta “Cancun” e il mare caraibico sullo sfondo.


PLAYA CHACMOOL

Proseguendo in auto lungo la striscia di terra di fronte alla laguna di Cancun, ci siamo fermati a Playa Marlin, un’altra spiaggia sabbiosa davanti agli alberghi della Zona Hotelera.

Ma la nostra spiaggia preferita è stata senza dubbio Playa Chacmool. Lì abbiamo trovato il perfetto mix di sabbia bianca, acqua cristallina, poca gente, e zero sargasso.

A seconda delle stagioni, ci vuole tempismo e fortuna per evitare le folle (tipiche dei periodi estivi e di Natale, oppure dello Spring Break americano), e per trovare più o meno sargasso in prossimità delle spiagge. Non essendo possibile avere la garanzia di trovare una situazione perfetta, consigliamo di essere flessibili ed andare a visitare diverse zone intorno a Playa del Carmen e Cancun, per trovare la meta migliore durante il vostro viaggio in Messico.

Infatti anche a Cancun ci siamo spostati facilmente con l’auto noleggiata a Playa del Carmen, parcheggiando in loco e usando i bagni e le docce in spiaggia. Le spiagge di Cancun sono comode se si soggiorna negli hotel esclusivi della zona. In caso contrario bisogna raggiungerle in giornata in auto o taxi/Uber.

  • cancun quintana roo beaches
  • Playa delfines cancun best beaches yucatan



ISLA MUJERES

Al largo di Cancun, ecco la piccola Isla Mujeres.

L’isola è stretta e lunga circa 7 km. Vi sorgono hotel e resort, alcune bellissime spiagge e tratti di giungla con sentieri nell’interno. Isla Mujeres può vantare una posizione unica in Messico, essendo a cavallo fra il caldo Golfo del Messico da un lato ed il Mar dei Caraibi dall’altro.

Anche qui come per Cancun, i mesi di punta sono estremamente affollati. Potreste essere fortunati e trovare meno gente viaggiando in stagione medio-bassa (maggio-ottobre).

La spiaggia migliore di Isla Mujeres è Playa Norte, sul lato nord dell’isola come suggerisce il nome. Playa Norte è raggiungibile comodamente in soli 10 minuti a piedi dal porto. Vi attendono acqua da sogno e sabbia bianca in questa località idilliaca!

In zona ci sono numerosi stabilimenti balneari che affittano equipaggiamento per attività acquatiche come snorkeling e immersioni, ed ovviamente anche sedie sdraio e ombrelloni. Data la prossimità alla zona più frequentata dello Yucatán, aspettatevi di pagare 15-20$ al giorno per un ombrellone a Playa Norte.

Menzioniamo anche una spiaggia meno battuta a Isla Mujeres, ovvero Playa Centro, presso la zona del porto. Qui la spiaggia è più spaziosa ma meno spettacolare rispetto a Playa Norte.

I traghetti per Isla Mujeres partono ogni mezz’ora da Puerto Juarez. La traversata dura 20 minuti e costa 13€ (info traghetto qui). Ci sono anche diversi tour a Isla Mujeres da Cancun, che includono trasferimento in catamarano, attività, bere e mangiare.

isla mujeres quintana roo
Playa Norte, Isla Mujeres


LAS COLORADAS

Ci spostiamo ora a tutti gli effetti nel Golfo del Messico, dove si trovano alcune spiagge più lontane dagli hotspot turistici di Quintana Roo. La spiaggia di Las Coloradas si trova infatti nello stato di Yucatán nel nord dell’omonima penisola.

Si può intuire dal nome la peculiarità del luogo: la laguna di Las Coloradas assume sensazionali tonalità dal rosa all’arancio grazie all’elevata presenza di sale e micro organismi nelle sue acque.

Lo spettacolo è davvero incredibile. Affacciandovi all’interno trovate le distese cangianti di acqua salata, ovvero la laguna di Las Coloradas, mentre sul lungomare si trova l’ampia spiaggia di Las Coloradas, che con le sue acque turchesi crea meravigliosi contrasti.

A seconda dell’intensità della luce solare la lagune assume colori più o meno accesi. Se venite sotto il caldissimo sole pomeridiano, non fermatevi troppo a lungo presso le saline e approfittate del vicino mare per rinfrescarvi.

L’unico “difetto” di Las Coloradas è la sua distanza dai centri abitati. Occorrono infatti più di 3 ore per arrivarci, sia da Cancun che dalla Riviera Maya. Per accorciare il viaggio, l’ideale sarebbe pernottare in zone intermedie come Valladolid, il centro abitato più vicino alla piramide di Chichén Itzá.

Se non viaggiate in maniera autonoma, il modo migliore per visitare la remota laguna di Las Coloradas è con un tour di un giorno da Cancun o Playa del Carmen. Questi tour includono in genere la riserva naturale di Rio Lagartos, dove potete avvistare fenicotteri, coccodrilli e altri animali endemici.

las coloradas migliori spiagge yucatan
La spettacolare laguna di Las Coloradas


PLAYA SISAL

Sempre sul lato nord dello Yucatán, ecco una piccola gemma: Playa Sisal.
Playa Sisal è una tranquilla spiaggia amata dai messicani locali. Una soluzione perfetta se cercate relax lontano dagli hotel e dai turisti di Quintana Roo.

Siamo molto lontani infatti dalla Riviera Maya, a circa un’ora di strada dalla capitale dello stato di Yucatán, Mérida. Non è possibile venire qui in giornata se state a Cancun o Playa del Carmen, ma la consigliamo a chi cerca un po’ di mare e soggiorna a Mérida per un paio di notti. Essendo rivolta verso nord, Playa Sisal regala sia bellissime albe che tramonti sul Golfo del Messico.

Da alcuni anni è stato conferito a Sisal il titolo di Pueblo Magico, uno dei pochi paesini “magici” in Messico ad essere anche affacciati sul mare. Un fatto che però non è stato accolto positivamente dai locali. Essi temono per le ripercussioni negative del turismo di massa, che ha già stravolto la vita dei messicani sulla Riviera Maya.
Data la posizione remota di Sisal, crediamo e ci auguriamo che la zona rimanga intoccata dai grandi alberghi e resort negli anni a venire.

Nella zona costiera a nord di Mérida ci sono diverse mangrovie, parchi e riserve da esplorare per chi predilige le attrazioni naturali, oltre ai numerosi cenotes nell’entroterra.

playa sisal merida
Playa Sisal, Mérida


HOLBOX

Torniamo verso la punta dello Yucatán e chiudiamo la lista delle spiagge migliori della penisola con Isla Holbox. Si tratta di una fra le destinazioni più ricercate in Messico dagli amanti della flora e fauna.

Holbox è una grande isola sede di riserve naturali e marine, chiusa al traffico, lontana dalle feste di Cancun. Solo una piccola parte di Holbox è urbanizzata ad ovest, mentre il resto dell’isola rimane selvaggia. Per questo Isla Holbox è nota per essere una meta alternativa e più bohemien.

La spiaggia principale dell’isola è Playa Holbox. Qui si trovano tranquilli ristorantini adornati con le tipiche amache dondolanti sopra le acque cristalline. Assicuratevi di ordinare qualcosa da bere se volete usufruire delle amache (50 pesos, 2-3€).

Fra le cose da fare a Holbox, regna su tutte la possibilità di nuotare con gli squali balena (whale sharks). Raccomandiamo quest’attività se non l’avete mai provata altrove (noi l’avevamo fatta a Cebu, Filippine!). La stagione migliore per la migrazioni degli squali balena a Holbox è l’estate, fra i mesi di giugno e agosto. Inoltre è possibile fare dei tour in kayak tra le mangrovie, e vedere il plancton bioluminescente di notte. Tutti questi tour sono prenotabili sia in loco che online, ecco un esempio di tour a Holbox qui.

Isla Holbox è meno battuta dato che occorrono alcune ore per arrivarci dalle città principali. Bisogna prima raggiungere la cittadina di Chiquila, due ore da Cancun, e poi prendere un traghetto di 15 minuti per sbarcare a Holbox. Se avete tempo durante il vostro viaggio in Messico, consigliamo di stare a Holbox un paio di notti per godervela a pieno.

holbox playa mexico
Isla Holbox


COSE UTILI DA SAPERE IN YUCATAN E QUINTANA ROO

  • In questa zona del Messico tutti parlano un buon inglese, e anche l’italiano-spagnolizzato potrà aiutarvi se non siete già fluenti.
  • Cancun è l’aeroporto di riferimento per lo Yucatan, e nel 2024 è stato inaugurato l’aeroporto di Tulum.
  • Usate gli autobus di linea autorizzati (ADO) e concordate i prezzi per i taxi per sicurezza. Se usate i bus collectivos, preparate monete e pesos in tagli piccoli e chiedete il prezzo.
  • Se volete noleggiare un’auto, è preferibile chiedere in loco e parlare faccia a faccia del prezzo finale, prima di pagare un deposito non cancellabile online con compagnie dubbie.
  • Noterete molta polizia in giro, a bordo di pick-up blindati e armati fino ai denti. La zona è sicura ma è sempre meglio evitare i quartieri non turistici di sera.
  • Il sole e le temperature in Messico sono molto calde, usate la crema solare, un cappello, e bevete molta acqua.


Chiudiamo l’articolo con questo video-reel che abbiamo creato in seguito al nostro tour a Cozumel in Messico. Un’esperienza unica!


LEGGI ANCHE:
Itinerario di 3 giorni a San Francisco, California
Cosa fare e vedere a Taipei, Taiwan
Cose da non perdere a Oahu, Isole Hawaii

Di seguito trovate alcune informazioni pratiche sullo Yucatan e sul Messico.


HOTEL – DOVE STARE IN YUCATAN


COME SPOSTARSI

  • Autobus di linea come ADO, ETN, Primera Plus;
  • Bus collectivos, i minibus usati dai locali;
  • Taxi o Uber/DiDi;
  • Auto noleggio: l’auto è essenziale se volete girare la vasta penisola dello Yucatán in autonomia. Ci sono alcuni autonoleggi in aeroporto a Cancun, altri in città. Fate attenzione ai costi nascosti e ai depositi richiesti. Noi abbiamo prenotato in loco a circa 30€ al giorno, se volete prenotare online valutate bene le recensioni prima di prenotare. Consultate le opzioni per affittare un’auto in Messico qui;
  • Tour organizzati: se non noleggiate un’auto, i tour sono indispensabili per gli spostamenti e le visite alle mete più famose in Yucatán. Suggeriamo questo tour a Chichén Itzá e questa escursione a Tulum e due cenotes.


METEO&STAGIONI – QUANDO ANDARE IN YUCATAN, MESSICO?

Per trovare il clima migliore in Yucatán, è consigliabile viaggiare fra novembre e marzo. Ovviamente questo periodo coincide con l’alta stagione a Cancun e dintorni, aspettatevi prezzi più alti e folle più numerose. In particolare le vacanze di Natale e lo Spring Break primaverile sono super gettonati dai turisti americani.

La stagione intermedia comprende aprile-maggio e ottobre, ottimi mesi in cui il tempo è solitamente bello e i prezzi sono ribassati.

Per il miglior rapporto qualità-prezzo, i mesi estivi da maggio a settembre sono i meno cari. Tuttavia, questo periodo è estremamente caldo e umido, può piovere sovente (occhio alle zanzare!). Durante i mesi estivi la presenza di sargassi e alghe sulle spiagge è maggiore.

P.S.: la stagione degli uragani nell’Oceano Atlantico è ufficilamente fra i mesi di giugno e novembre. Sebbene lo Yucatan si affacci sul Mar dei Caraibi, capita raramente che un uragano colpisca direttamente le località di Cancun, Playa del Carmen e Tulum, ma restate informati quando vi spostate in Messico.

Per le escursioni, portatevi scarpe comode, vestiti lunghi ma leggeri, cappello, crema solare e tanta acqua!


PATENTE INTERNAZIONALE ONLINE IDP (INTERNATIONAL DRIVING PERMIT):

Consigliamo di richiedere la Patente Internazionale online se avete in programma di guidare un veicolo all’estero. La International Drivers Association offre un servizio online con cui richiedere la patente in versione digitale+cartacea anche se siete già in viaggio, accettata in oltre 150 paesi.
Maggiori dettagli sul sito ufficiale.


ASSICURAZIONE DI VIAGGIO

Mai lasciare casa senza un’affidabile assicurazione di viaggio. Meglio prevenire che curare! Ti consigliamo due opzioni così da poter confrontare qual è meglio per te.
Fai un preventivo con Worldnomads qui, e ottieni fino a 20% di sconto con A Million Travels sull’Assicurazione di viaggio Heymondo qui.


COMPARA PREZZI E PRENOTA VOLI + HOTEL

Lo sapevi? Oltre agli hotel, ora puoi confrontare le offerte e prenotare i tuoi voli + hotel in un unico portale con Booking Flights. Cerca e compara offerte su destinazioni e voli qui.


Disclaimer: questo articolo contiene link a prodotti e servizi per i quali potremmo ricevere un compenso, senza costi aggiuntivi per voi. Grazie per il vostro supporto che ci aiuta a mantenere attivo il nostro blog!

Assicurazione viaggio Covid

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.